evoluzione personale

L’unica persona che devi conoscere assolutamente se vuoi avere successo!

Siamo in Italia e di certo avrai pensato: ora la Fede mi dà una raccomandazione, così potrò finalmente trovare il lavoro dei miei sogni. Una spintarella e mi farà conoscere un cacciatore di teste che mi inserirà nel lavoro perfetto per me, quello che mi farà sentire realizzata professionalmente e come donna, che mi lascerà il giusto tempo per me e per la mia famiglia.

Ammetto di non avere tale potere, di non poterti dare un numero magico da chiamare per ottenere il tuo lavoro ideale. Ma ti assicuro che non ci sei andata lontano, perché ti parlerò dell’unica persona che ti può far sentire pienamente realizzata ed in linea coi tuoi valori, l’unica persona che può aiutarti a conoscere la tua visione del tuo futuro professionale.

Quella persona sei tu!

La conoscenza di te stessa, dei tuoi punti di forza, dei tuoi lati deboli, delle tue peculiarità, ma anche delle tue necessità di donna e mamma, sono la chiave del tuo successo professionale, e non solo. Il lavoro che puoi fare su te stessa per conoscerti meglio ti porta in automatico a sapere quello che per te conta davvero e quello che, tutto sommato, non è affatto quello che vuoi. Non mi stancherò mai di dirlo, la chiarezza è potere! Puoi fare mille colloqui, puoi elaborare interessanti progetti di business autonomo, puoi lanciarti in piccoli e grandi hobby con la speranza che ti portino due soldi extra, ma se non hai la chiarezza di chi sei, di cosa vuoi e di dove vuoi andare, semplicemente stai perdendo tempo. E non mi risulta che tu ne abbia da buttar via.

Se senti quel fuoco interiore che ti dice che il tuo lavoro attuale non ti stimola più, se vorresti intraprendere un’altra strada professionale ma non sai dove sbattere la testa, attraverso la chiarezza puoi risparmiarti un sacco di tempo e soprattutto di paranoie.

Oggi ti parlo di due strumenti che uso anche durante il lavoro individuale con le mie Imprendimamme: un esercizio creativo e un test tra i più validi al mondo.

Il primo è un esercizio che puoi fare per ricollegarti a quella che è davvero la tua massima aspirazione professionale e di vita, insomma il tuo stile di vita ideale. Non si tratta banalmente di villoni con piscina, non deve essere per forza essere trasferirsi ai Caraibi, ma è la tua personalissima visione del tuo futuro. Può riguardare tutti gli aspetti della tua vita, anche la salute e la forma fisica, la spiritualità, la crescita personale, non solo famiglia e lavoro. Utilizzando il tuo intuito, la tua pancia, il tuo cuore. Richiama la Soul Collage therapy e la costruzione di una tua Vision Board. Si tratta di un vero e proprio collage, un esercizio pratico e molto visivo, per raccogliere le immagini di tutto quello che risuona con la tua visione.

Come fare la tua Vision Board

Prendi qualche vecchia rivista o cerca qualche immagine su pinterest. Soffermati su quelle che ti ispirano qualcosa, che ti colpiscono, che identifichi come collegate ai tuoi desideri. Ritaglia (o stampa) le immagini più significative per te, che riguardino la tua sfera privata, professionale, la tua casa, il tuo stile di vita. Alla fine avrai collezionato 10-15 immagini che puoi incollare in un cartoncino da appendere e da tenere sempre a portata di sguardo. Perché questo esercizio così infantile (roba da bimbi dell’asilo, vero?) è così efficace? Perché, lavorando direttamente con le immagini, va a stimolare una parte molto intuitiva e molto inconscia del nostro cervello e rimane in maniera molto potente. E’ un vero e proprio strumento per fare chiarezza e viene usato per raggiungere i propri obiettivi.

Il secondo strumento fondamentale per aiutarti a conoscerti meglio e di conseguenza a fare chiarezza è un test della personalità che trovi anche in italiano, il test delle 16 personalità di Myers-Briggs che oramai compie un secolo di vita e si basa sul lavoro sui tipi psicologici di Carl Gustav Jung. Te lo consiglio vivamente perché, una volta scoperto a quale delle 16 personalità appartieni, avrai degli elementi per rispondere a tantissime domande come le seguenti e non resterai più ad occhi spalancati e in silenzio di fronte a chi ti chiede: parlami un po’ di te, di cosa ti piace e di cosa vorresti. Questo test viene usato anche dai selezionatori di personale per capire al volo la persona che hanno di fronte e per mettere, all’interno della stessa squadra di lavoro o nello stesso progetto, due o più persone che siano tra loro diverse, complementari e compatibili. Eccolo qui 

Ti propongo una traccia di domande a cui ora potresti non saper rispondere, ma che dopo aver fatto il test ti risulteranno più chiare.

Ti piace lavorare in pubblico e parlare con la gente e direttamente coi clienti? O ti senti un topo da biblioteca chiuso nel tuo guscio? Adori iniziare un lavoro, sei una creativa entusiasta che inizierebbe cento progetti e non ne completa mai nemmeno uno?

Sei una persona metodica, abitudinaria e ti senti a tuo agio nei ruoli esecutivi in cui non devi decidere tu e non hai responsabilità? Sei un’idealista, mossa da grandi motivazioni etiche, ambientaliste, umanitarie e non riusciresti mai a lavorare per un settore totalmente contrario ai tuoi ideali? Sei una persona concreta e pragmatica?

Sei riservata, timida, introversa? Oppure estroversa e sei l’anima della festa? Hai fiducia nelle tue capacità o le metti sempre in dubbio? Sei ligia alle regole e rispetti l’autorità o ti senti un po’ ribelle e fuori dal coro?

Credi nelle coincidenze e nell’interconnessione delle cose che succedono? Ti ritieni una persona spirituale? Ami stare all’aria aperta e non potresti mai rinunciarci? Gli animali e la natura tutto sommato non ti fanno impazzire? Ti senti una brava comunicatrice? Preferisci scrivere o adori il contatto diretto? Ti esponi attraverso video e conference calls o piuttosto ti nasconderesti in bagno?

Mi raccomando, una volta fatto il test, raccontami il risultato ottenuto!

Lascia un commento